you tube Sottoscrivi i Feed RSS di Monicibec Ceramica
Azienda |  Prodotti |  Area Tecnica |  Project and Design |  News |  Download |  Contatti |
Produzione

La produzione del gres fine porcellanato Monocibec

IL PROCESSO PRODUTTIVO
Il gres fine porcellanato è una ceramica a pasta compatta e dura, non porosa. La parola "grès" sta a significare che la massa ceramica della piastrella è estremamente greificata, compatta appunto, da cui l'eccezionale resistenza e ingelività. Il processo produttivo del gres porcellanato si dipana lungo le seguenti fasi:


Macinazione
Le materie prime componenti l’impasto ceramico del gres porcellanato (argille, sabbie, feldspati) vengono prima stoccate in box dedicati e poi macinate all’interno di grandi mulini continui secondo una ricetta che ne identifica la composizione ottimale. Da sottolineare come numerosi prodotti Monocibec godano della certificazione rilasciata da Bureau Veritas per una presenza all’interno dell’impasto di una presenza di materiale riciclato (da processi produttivi di materiali pregiati quali il cristallo) pari ad almeno il 40%.


Atomizzazione
Il composto liquido che esce dai mulini, comunemente definito “barbottina”, viene spruzzato ad alta pressione all’interno dell’atomizzatore dove viene realizzata una polvere a granulometria fine ed omogenea, comunemente definita “impasto”, adatta alla successiva fase di pressatura.
Pressatura
L’impasto atomizzato viene convogliato all’interno di appositi stampi e successivamente pressato tramite presse ad alto tonnellaggio allo scopo di creare il supporto della piastrella nel formato, bordi e struttura superficiale desiderati.
Essicazione
Il supporto pressato della piastrella, una volta espulso dalle presse, viene indirizzato all’interno di essicatoi ad alta temperatura, dove viene completamente essicato.
Smaltatura/Decorazione
Il supporto della piastrella una volta essicato entra nel reparto di smalteria dove può ricevere o meno applicazioni di engobbiatura e smaltatura ma quasi sempre riceve applicazioni di decorazione che conferiscono alla piastrella l’aspetto estetico definitivo. Sempre all’interno del reparto smaltatura/decorazione le piastrelle Monocibec subiscono il processo di decorazione in digitale secondo la tecnologia .


Cottura
La piastrella formata, smaltata e decorata viene poi, dopo aver riposato all’interno di box dedicati e posizionati all’interno di aree di stoccaggio, indirizzata ai forni di cottura dove, sottoposta a temperature di quasi 1.300 C°, subisce quel processo di greificazione che le conferisce quelle caratteristiche di resistenza e inassorbenza che contraddistinguono il gres porcellanato.
Lavorazione di fine linea
Buona parte dei prodotti Monocibec subiscono delle lavorazioni ulteriori dopo la cottura che ne aumentano il valore aggiunto quali la rettifica, che consente l’ottenimento di piastrelle perfettamente squadrate e monocalibro, e la lappatura/levigatura, che conferisce un effetto di lucidatura più o meno pronunciato in base all’effetto estetico che si intende ottenere.
Scelta
Dopo aver riposato all’interno dello stoccaggio del materiale cotto, le piastrelle vengono indirizzate al reparto scelta dove, ad una ad una, ne vengono valutate sia le caratteristiche fisiche (dimensioni, ortogonalità, planarità, ecc.) che estetiche, sia attraverso macchinari specifici che da personale altamente specializzato; successivamente, le piastrelle vengono imballate in scatole e collocate automaticamente su bancali in legno per essere spostate direttamente al magazzino spedizioni per l’invio al cliente.